Le aziende puntano sempre più sull’integrazione di principi e pratiche di sostenibilità nelle strategie di business, promuovendo azioni per il miglioramento delle condizioni di vita delle comunità in cui operano.

È in aumento il numero delle imprese che inseriscono le attività di responsabilità sociale direttamente nei piani di sviluppo di lungo periodo; nonostante ciò, è crescente, seppur ancora largamente minoritaria, la percentuale di manager che non crede al legame tra sostenibilità e performance finanziaria.

Ad evidenziarlo è il report “New Business Models – Shared value in the 21st century”, frutto dello studio ideato dalla Fondazione Centro Studi Enel e condotto dall’Economist Intelligence Unit (Eiu). Il documento è stato presentato a Milano, in occasione del Salone della Csr e dell’innovazione sociale organizzato dall’Università Bocconi.

La ricerca analizza la percezione, da parte delle imprese, della sostenibilità e l’implementazione di nuovi modelli di business orientati al concetto di “valore condiviso” (Shared Value), consistente nella creazione contestuale di vantaggio competitivo e di benefici per la società. In particolare, il report presenta i risultati della ricerca condotta attraverso una rilevazione via web, in autunno 2013, a cui hanno partecipato 285 top manager che operano in Asia, Europa e Nord America.

Il rapporto dell’Eiu illustra anche le informazioni ottenute attraverso le interviste rivolte direttamente a otto esperti di sostenibilità. Lo studio ha evidenziato, infine, la crescente importanza della sostenibilità nelle strategie aziendali attraverso il confronto con i risultati emersi dall’analisi rivolta, nel 2011, ad altrettanti top manager.

Secondo quanto rivela l’Eiu, stiamo assistendo ad un lento e inarrestabile cambiamento nella definizione delle strategie imprenditoriali, attraverso la nascita di nuovi business model capaci di assicurare la sostenibilità nel lungo periodo. Questo nuovo approccio si basa sulla definizione di sostenibilità come capacità di “rispondere ai bisogni presenti senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri”.

Le strategie delle aziende iniziano, quindi, a prevedere l’integrazione delle attività di sostenibilità nei propri modelli di business per il raggiungimento di obiettivi di lungo termine, secondo un approccio che prende in considerazione il “valore condiviso”.

http://www.adnkronos.com/sostenibilita/csr/2014/10/09/sostenibilita-parte-integrante-nuovi-modelli-business_birWQAqdkl6Y0r74tCs6cM.html?refresh_ce