Crediamo nel potere delle idee e nella forza della creatività, per questo riteniamo importante realizzare in prima presentazione un’esplorazione ampia con lo scopo di individuare delle “strade” da definire in un secondo step di lavoro. Il tutto, naturalmente, in coerenza con il brief. Sulla base di un ampio set di proposte creative supportiamo successivamente il cliente nell’individuazione di 3 soluzioni da testare sul target, perché pensiamo che la validazione del consumatore sia un momento essenziale e costitutivo del processo creativo. Ci affidiamo quindi al giudizio del consumatore per individuare 1 soluzione creativa da finalizzare. Il giudizio del consumatore, misurato statisticamente, non è un “nice to have”, ma un “must”. Un packaging, uno spot o un’affissione devono essere autoesplicativi. Nel mondo reale l’attenzione del consumatore deve essere cattura in meno di 10 secondi.

Disponiamo di una divisione “consumer test” che si occupa solo di questa attività, in collaborazione un primario istituto di ricerca. La ricerca viene condotta via internet (metodologia: web survey) su un campione costruito con criteri di rappresentatività statistica, secondo le caratteristiche del target fornite dal cliente (composizione % per sesso, provenienza geografica, età, titolo di studio).
I test vengono condotti seguendo le linee guida Esomar e Assirm.